Guida alle norme sulla contaminazione

giovedì 7 luglio 2016

Questa guida è destinata a ingegneri, tecnici e personale addetto al controllo della qualità interessati
al controllo della contaminazione e illustra i livelli specifici di pulizia riconosciuti e adottati a livello
internazionale per i campioni di liquidi.
Le tabelle in questa guida consentono agli utilizzatori dei contaparticelle portatili automatici di
verificare il rapporto tra i conteggi delle particelle di varie grandezze ed i codici di riferimento di varie
norme sulla contaminazione.
Nota sui valori riportati
Alcuni valori riportati nelle tabelle sono espressi come conteggi cumulativi (ad es. “> 6 μm”), altri
come conteggi differenziali (ad es. 6–14 μm”).
Le grandezze delle particelle espresse in “μm” sono riferite alle distribuzioni ACFTD (ad es.
Air Cleaner Fine Test Dust). Le grandezze delle particelle espresse in “μm(c)” sono riferite alle
distribuzioni MTD (ad es. ISO Medium Test Dust).
Tutte le norme prevedono conteggi per volume e permettono di convertire facilmente i conteggi
di particelle in limiti semplici da interpretare. In base ai requisiti della norma, i conteggi di particelle
possono essere convertiti con precisione in livelli di contaminazione.

Download  ->Guida-alle-norme-sulla-contaminazione.pdf